commercialisti fazzalari

Contrasto alle dimissioni in bianco


 

La L. 92/2012 rende più difficili le dimissioni consensuali dal lavoro con l’obiettivo di contenere, se non di debellare, il fenomeno delle “dimissioni in bianco", che penalizza in particolare alcune categorie di lavoratrici e lavoratori.

La nuova legge tende a rendere più garantiste le misure e i vari obblighi cui sono tenuti il datore di lavoro, da una parte, e gli stessi lavoratori e lavoratrici, dall’altra e viene introdotto un ulteriore sistema sanzionatorio creato ad hoc, in caso di abusi.

 

 

 

Leggi tutto...

Contratti agroalimentari

 

Dal 24 ottobre scorso sono entrate in vigore le nuove norme che regolano i contratti agroalimentari: scopo della normativa è quello di evitare l’uso di pratiche commerciali scorrette e accorciare i termini di pagamento delle forniture.

Le stesse sono state introdotte dall'art. 62 del Decreto liberalizzazioni, D.L. 1/2012, conv. dalla L. 27/2012, e prevedono  l'obbligo della forma scritta e un contenuto essenziale e termini molto stringenti per i pagamenti (30giorni per i prodotti deteriorabili e 60 giorni per gli altri).

I soggetti coinvolti sono i protagonisti della filiera agroalimentare, ad esempio gli agricoltori, i produttori, grossisti e dettaglianti, ecc.

Leggi tutto...

Detrazioni irpef: i nuovi importi

La più rilevante novità in materia di Irpef contenuta nella Legge di Stabilità 2013, riguarda l'aumento delle detrazioni per i figli a carico e per i figli portatori di handicap.

Dal 2013, per i figli a carico, si ha diritto a una detrazione dall'imposta lorda, pari a 950 euro per ciascun figlio ( 800 euro nel 2012), che diventa 1.220 euro per ciascun figlio di età inferiore a tre anni (900 euro nel 2012). Le detrazioni sono aumentate di un importo pari a 400 euro per ogni figlio portatore di handicap. È inoltre stabilito che per i contribuenti con più di tre figli a carico la detrazione è aumentata di 200 euro per ciascun figlio a partire dal primo.

Leggi tutto...

Obbligo comunicazione PEC

 

Obbligo per le imprese individuali di comunicare il proprio indirizzo PEC al Registro delle Imprese, entro il 30 giugno 2013.

La legge 17 dicembre 2012, n. 221, di conversione del Decreto Legge 18 ottobre 2012, n. 179, -Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese - in vigore dal 20 ottobre 2012, ha confermato (art. 5) l'obbligo, per tutte le imprese individuali di comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (P.E.C.) per l'iscrizione nel Registro delle Imprese.

Pertanto, dal 20 ottobre 2012, tutte le domande di prima iscrizione di impresa individuale al Registro Imprese, devono obbligatoriamente contenere la comunicazione dell'indirizzo P.E.C. dell'impresa.

Leggi tutto...

Comunicazione Black List

I Paesi contenuti nella Black List sono i Paesi in cui vige un regime fiscale particolarmente privilegiato.

Al fine di contrastare le frodi fiscali internazionali, in particolar modo le frodi “carosello” attuate attraverso società fittizie (c.d. “cartiere”), il Decreto Incentivi 2010 ha introdotto un nuovo obbligo a carico dei soggetti passivi Iva che effettuano operazioni con i Paesi a fiscalità privilegiata, c.d. “Black List”.

L’art.1 del d. l. n. 40/2010 ha stabilito, per i soggetti Iva, l’onere di comunicare all’Agenzia delle Entrate, mediante un apposito modello, tutte quelle cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate e ricevute, registrate o soggette a registrazione, nei confronti di operatori economici che hanno sede, residenza o domicilio in Paesi a fiscalità privilegiata di cui al D.M. 4 maggio 1999 e al D.M. 21 novembre 2001, che sono i cosiddetti Paesi Black List (indipendentemente dalla natura giuridica e dalla tipologia di attività svolta dall’operatore estero).

Leggi tutto...