commercialisti fazzalari

" Rent to Buy "

E’ stata di recente introdotta nel nostro ordinamento la normativa del "Rent to Buy", un nuovo strumento destinato a incoraggiare le contrattazioni immobiliari e la ripresa del mercato.
Il contratto Rent to Buy viene adottato dalle parti come alternativa al contratto di compravendita, con la pregressa stipula di un contratto di compravendita. Si tratta di un contratto ibrido tra locazione e vendita di un immobile.

Lo schema è il seguente:

- un soggetto, proprietario dell'immobile lo concede in godimento ad un altro soggetto, che acquisisce il diritto all'acquisto pagando una serie di canoni; si tratta quindi di una concessione di godimento, in vista dell'acquisto dell'immobile stesso, oggetto di godimento, da parte di chi lo conduce per il periodo convenuto.
Nel contratto viene stabilito quale sia:
- la parte di canone che va a remunerare il godimento del bene;
- e quale sia invece quella porzione (che può coincidere anche con l'intero canone) che vale come rata del prezzo dovuto per l'acquisto. 

Pertanto, questo tipo di contratto potrebbe essere suddiviso in due fasi, anche ai fini dell'imposizione fiscale:
la I FASE potrebbe essere assimilata alla locazione di immobili ; nella II FASE, in caso di esercizio del diritto di acquisto dell'immobile, trova applicazione la normativa prevista per i trasferimenti immobiliari, sia ai fini delle imposte dirette che indirette.